Blog di senza-glutine.com - senza-glutine.com

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Terremoto in Abruzzo, aiuti concreti tra polemiche e pubblicità……

Pubblicato da redazione in Senza glutine · 15/4/2009 19:45:11

Terremoto in Abruzzo, aiuti concreti  tra polemiche e pubblicità……

Leggo su un blog di celiachia l’impegno di chi ha pensato di aiutare concretamente gli sfollati celiaci portando loro alimenti gluten free direttamente nella tendopoli dell’Aquila.

L’iniziativa merita di essere lodata.

Tuttavia, non riesco a trattenermi dal fare alcune considerazioni sugli articoli apparsi nel suddetto blog:

-\tAll’interno dell’articolo viene menzionata più volte la marca dei prodotti gluten free che sono stati distribuiti e addirittura viene fatto un link al sito ufficiale dell’azienda produttrice.
Perché trasformare un’iniziativa tanto bella in un’occasione per fare pubblicità? Una volta tanto non era proprio possibile compiere un’azione gratuita, senza avere un tornaconto personale?

-\tSempre all’interno di quel blog, leggo indignazione e critiche nei confronti di coloro che (“organizzazioni, associazioni, case farmaceutiche, grandi aziende”), avrebbero potuto fare qualcosa e non lo hanno fatto.                                                                                                                              
Nonostante venga utilizzato un termine piuttosto generico “associazioni”, il riferimento all’AIC è abbastanza esplicito, se si considera che essa è l’unica associazione celiaci in Italia.
Mi stupisco che la nostra associazione non abbia fatto nulla per i celiaci sfollati e così decido di verificare sul suo sito ufficiale se vi siano o meno notizie al riguardo.
Vi linko l’indirizzo esatto (http://www.celiachia.it/novita/terremoto.asp.), così potrete verificare voi stessi che in realtà, anche questa volta, AIC si è dimostrata all’altezza del suo nome e non ha lasciato soli gli sfollati abruzzesi che condividono con noi la dieta gluten free.
Riassumo le attività dell’Associazione in questa vicenda,indicando le date per sottolineare la tempestività delle iniziative:
-\til 6 aprile AIC ha contattato la Protezione Civile Abruzzese offrendo la propria “totale disponibilità al supporto delle necessità alimentari dei celiaci colpiti dal terremoto” e ha  attivato e predisposto un primo invio di alimenti senza glutine.
-\til 10 aprile vengono  messe sul sito tutte le informazioni necessarie per coloro che volessero inviare alimenti senza glutine agli sfollati abruzzesi, con l’indicazione dell’indirizzo della Croce Rossa Italiana al quale far pervenire i prodotti.
-\til 13 aprile viene fornito un numero di telefono  a cui rivolgersi per qualsiasi informazione riguardante prodotti senza glutine nei campi degli sfollati.

Adesso mi domando il perché di quegli articoli sul blog che ha attirato la mia attenzione.
Per lodare l’ammirevole impegno di chi ha portato personalmente gli alimenti senza glutine nella tendopoli dell’Aquila, non era necessario denigrare il lavoro di altri e soprattutto non era indispensabile pubblicizzare con un link l’azienda produttrice degli alimenti distribuiti.

Peccato che spesso venga dimenticato il precetto evangelico della carità :
“ Quando dunque fai l'elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade per essere lodati dagli uomini. In verità vi dico: hanno ricevuto la loro ricompensa. Quando invece tu fai l'elemosina, non sappia la tua mano sinistra ciò che fa la tua destra, perchè la tua elemosina resti segreta; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà" (Matteo capitolo 6, versetti 2, 3 e 4).



Senza glutine si vive ancora meglio e più sani

Pubblicato da Redazione senza glutine in Senza glutine · 5/4/2009 13:15:42
Torna ai contenuti | Torna al menu